Event

Mostra "Blickfeld Obermutten"

img_wt1_gcafjcfjj
img_wt1_gcafjcgaa
La piccola mostra all'aperto mostra Obermutten dal punto di vista dei pionieri delle foto che hanno visitato il villaggio walser circa un secolo fa.

Beschreibung

Datum
27.07.2021 bis 29.08.2021
täglich
Preis gratuito

La piccola mostra mostra Obermutten dal punto di vista dei pionieri delle foto che hanno visitato il villaggio walser circa un secolo fa. Le immagini vengono posizionate dove i fotografi una volta premevano il pulsante dell'otturatore. La passeggiata nel passato rende chiari i cambiamenti nel paesaggio urbano e paesaggistico. Anche nell'autentico villaggio e paesaggio di Obermutten sono cambiati profondamente negli ultimi 50 anni. La piccola mostra di foto storiche all'aria aperta ha lo scopo di affilare l'occhio per questo. Non si tratta solo di nostalgia, ma anche di domande: come dovrebbe essere il futuro di Obermutten, cosa è prezioso per noi e come possiamo proteggerlo e svilupparlo? La maggior parte delle foto mostrate a Obermutten provengono dalla collezione della Fotostiftung Graubünden. Le fotografie più antiche di Obermutten sono opera di Jakob Hunziker (1827-1901) dell'Argovia. Visitò il Mutten nel 1890 in relazione alle sue ricerche folcloriche sulle fattorie della Svizzera. Il secondo fotografo, da cui proviene la maggior parte delle immagini della mostra, è una generazione più giovane. Hermann Heer (1882 - 1936) fu un litografo e chirurgo fotocromo. Nel suo tempo libero dipinse e fotografò. Trascorse le sue vacanze estive a Obermutten nel 1927 e documentò il villaggio prima dell'incendio del 1946. Obermutten era già stato scoperto come motivo da cartolina prima della prima guerra mondiale, perché anche allora si sviluppò un modesto turismo. Motivo sufficiente perché i fotografi dei Grigioni producano viste da cartolina e in seguito anche foto per rapporti paesaggistici su riviste illustrate. Romedo Guler-Schuhmacher di Thusis fotografò il villaggio prima e dopo il devastante incendio del 1946. Poco dopo la seconda guerra mondiale, Otto Furter di Davos, uno dei più importanti fotografi grigioni, visitò Mutten. Con i suoi reportage fotografici, ha suscitato la comprensione dell'opinione pubblica per la necessità di protezione della regione alpina , molto prima che questa preoccupazione occupava il grande pubblico. Due delle sue fotografie completano la mostra.

Karte

Verantwortlich für diesen Inhalt Viamala Tourismus.
Dieser Inhalt wurde automatisiert übersetzt.

Guidle Logo

Diese Webseite verwendet Inhalte von Guidle.